03/01/17

Le 10 migliori letture del mio 2016.

Fa senso se pubblico la lista delle mie migliori letture del 2016 il 3 Gennaio del 2017? Perché ho visto che voialtri le avete pubblicate tutte prima della fine dell'anno, e insomma... adesso mi sento quasi in imbarazzo. Sarà che volevo aspettare fino all'ultimo, visto che alla fine ho continuato a leggere fino al 31. Giusto per essere sicura di non dover fare qualche modifica dell'ultimo secondo alla mia lista.
Comunque, eccola qua. I libri non sono in ordine di preferenza, ma nell'ordine in cui li ho letti.
Se avete seguito il mio blog almeno un pochetto, da quando ho cominciato ad Aprile, immagino che molti di questi titoli non saranno una sorpresa - ma chi voglio prendere in giro, non mi si caga nessuno. 

 

Non buttiamoci giù - Nick Hornby 




La notte di Capodanno, in cima a un palazzo di Londra, si incontrano per caso quattro sconosciuti. Non hanno nulla in comune, tranne l’intenzione di buttarsi giù, ognuno per i suoi buoni motivi. Martin è – o meglio, era – un famoso conduttore televisivo, che si è giocato carriera, famiglia e reputazione andando a letto con una quindicenne. Farla finita, per lui, è una scelta logica e razionale. I suoi metodici preparativi vengono interrotti dall’arrivo di Maureen, una donna che ha dedicato la sua vita a un figlio gravemente disabile, e che ha deciso di darci un taglio. La terza a salire sul tetto è Jess, un’adolescente sboccata e straordinariamente molesta. Vuole buttarsi perché il ragazzo di cui è invaghita non vuole più saperne di lei. L’ultimo è l’americano JJ, un musicista fallito che vive per il rock e la sua ragazza. Ma la sua band si è sciolta, e lei lo ha piantato.
Dopo una discussione accesa e stralunata i quattro aspiranti suicidi finiscono per scendere dal tetto, ma per le scale, e imprevedibilmente tutti insieme, uniti da un’intima complicità impensabile fino a qualche ora prima. Poiché nello scenario incerto che ora si apre loro, il compito non facile di ricominciare a vivere dovrà essere affrontato, inevitabilmente, all’interno di un’improvvisata ed eterogenea comunità...

*

La ragazza interrotta - Susanna Kaysen 



A diciotto anni Susanna Kaysen, dopo una sommaria visita di un medico che non aveva mai visto prima, viene spedita in una clinica psichiatrica, nota per i suoi pazienti famosi (Sylvia Plath, James Taylor e Ray Charles, tra gli altri) e per i metodi all'avanguardia. Vi passerà i due anni successivi e la sua storia, raccontata con tono distaccato, a volte comicamente beffardo e sempre autoironico, riesce nell'impresa di trasmetterci il senso di un'esperienza che in genere può essere compresa soltanto da chi l'ha vissuta.

*

Sbramami - Claudia Porta 




Diciotto racconti in cui la lettura equivale ad un viaggio nel mondo della letteratura tenendo però sempre bene a mente che il percorso intrapreso si sviluppa nell'arte, ovvero in quel complesso universo in cui l'emozione e il talento sono strettamente interconnessi alla tecnica e allo studio. Leggere Claudia equivale ad essere scaraventati in un quadro di Frida Kahlo; le immagini e i colori sono spesso violentissimi, ma in realtà racchiudono un tocco visionario unico da cui diventa arduo liberarsi.

*

Until Beth - Lisa Amowitz 




(Tradotto dall'inglese): La talentuosa chitarrista rock Beth Collins è riuscita a sopravvivere a malapena per mesi, da quando il suo fidanzato e compagno di band è diventato l'ultima vittima di una serie di sospettose sparizioni. Quando suo fratello rimane ferito in un incidente e lei vede qualcosa di oscuro fluttuare su di lui mentre è vicino alla morte, si convince che la sua sanità mentale è sul punto di collassare una volta per tutte. Poi è accettata da una scuola privata per geni musicali. Tutti i suoi nuovi amici sono pieni di talento, ma anche di segreti. Può fidarsi di Vincent, così dolce che ogni suo tocco sembra far sciogliere ogni sua paura senza alcun motivo? O Xavier, che sta cercando di dirle qualcosa ma di nascondere ancora di più? E qualcuno sarà al sicuro quando sarà il suo vero Talento, a uscire?

 *

Tredici - Jay Asher 




Un romanzo toccante e provocatorio, un thriller psicologico ad altissima tensione, crudele e sincero. Clay Jensen torna a casa da scuola e davanti alla porta trova un pacchetto indirizzato a lui, ma senza mittente. Dentro ci sono sette cassette numerate con dello smalto blu. Clay comincia ad ascoltare: le ha registrate Hannah Baker, la ragazza di cui Clay è innamorato da sempre. La stessa ragazza che si è suicidata due settimane prima. Hannah ha registrato tredici storie, una per lato, una per ogni persona che in un modo o nell'altro l'ha spinta verso la decisione di togliersi la vita. Ma lui cosa c'entra? Clay è sconvolto, vuole capire fino in fondo, scoprire quale ruolo ha svolto. Per tutta la notte, guidato dalla voce di Hannah, Clay ripercorre gli episodi e i luoghi che hanno segnato la vita della ragazza e che come tante piccole palle di neve si sono accumulati fino a divenire una valanga in-controllabile. Per tutta la notte, con la voce nelle cuffie, Clay si tuffa nei ricordi, nei rimpianti, e si tormenta cercando di capire cosa sarebbe successo se...

 *

Ibrido - Isa Thid 




Il Mondo Specchio e il Mondo Umano si sono dissolti originando l’Ibrido.
Lara ha un potere sconfinato, ma nella sua mente ospita un abominio. Vera è la giovane tatuata della Profezia, ma il suo destino le è sconosciuto. Lucia si unisce alla resistenza, ma non può rinunciare alla magia.
Le storie si intrecciano e un mondo nuovo prende forma.


 *

Diario di un fumatore - David Sedaris 



Malvagio, grottesco, illuminante, spassoso e unico. David Sedaris conferma di essere un maestro della satira e uno dei più acuti osservatori di quella fonte inesauribile di vicende tragicomiche che è la condizione umana.

 *

Eve: The Awakening - Jenna Moreci 



(Tradotto dall'inglese): Eve è un'emarginata. Una chimera. Dopo anni di abusi e rifiuti, la diciannovenne Evelyn Kingston è pronta per un nuovo inizio in una nuova città, dove nessuno conosce il suo nome. L'estimata Università di Billington, nel sud della California, sembra il posto perfetto per reinventarsi - per vivere la vita di un'umana ordinaria. Ma niente a Billington è ciò che sembra. In una scuola piena di prodigi, ricconi e dei capi del domani, Eve scopre che la complessa gerarchia sociale le rende il nascondersi tra gli umani molto più difficile di quanto avrebbe pensato. Anche peggio, Billington sta nascondendo un segreto: gli Intrusi si sono infiltrati nell'università, e i loro piani sinistri hanno come bersagli le chimere - come Eve. Subito la nuova vita di Eve prende una drastica curva. In un'era piena di chaos, il mondo si sta concentrando sul nemico sbagliato? E quando la situazione a Billington passerà da ostile a pericolosa, Eve deciderà di rimanere nelle ombre o di alzarsi e combattere?

*

L'insonnia genera mostri che metto su carta - Mattia Grossi 




Personaggi tipici e atipici, elementi surreali calati in situazioni quotidiane con la voglia di meravigliare e instillare l’idea che qualcosa di stridente possa veramente accadere e diventare quasi familiare, come il capello sulla lente della teoria di Keith Richards. Grossi intenerisce e violenta al tempo stesso e lo fa con classe.

 *

Dopo cinquecento anni - Valentina Capaldi 




La storia ha inizio nei primi anni del Cinquecento e ruota attorno a Rakgat e Tighe, i protagonisti principali del romanzo. Il primo è un demone privato dei suoi poteri dalla vendetta di una strega e condannato a vagare per sempre sulla Terra con il corpo di un essere umano; il secondo invece è un ragazzo tramutato, da un’altra strega, in un nano gobbo e deforme.
I due stringono un patto per aiutarsi l’un l’altro a spezzare i rispettivi incantesimi.



Che ve ne pare? Quali sono state le letture migliori del vostro 2016?
Ah, comunque buon anno. 

Firmato: la vostra smemorina HateQueen di quartiere.